Dal nostro Presidente Tommaso Drovandi

02 Mar Dal nostro Presidente Tommaso Drovandi

Ad una settimana dalla mia elezione a Presidente della “Croce Verde” ritengo doveroso rivolgere un saluto ai militi ed ai soci. Venticinque anni orsono ho lasciato la carica di Presidente dopo averla ricoperta per tredici anni, raccogliendo l’eredità di coloro che avevano sentito il dovere di ridare vita ad una Associazione di volontariato fondata circa un secolo prima. La P.A. Croce Verde di Arcola fondata nel 1896, fino alla sospensione della sua attività, aveva ricoperto un ruolo fondamentale nel tessuto sociale del nostro paese.

Molti aspetti della società in cui viviamo sono radicalmente cambiati in 25 anni : diritti che allora erano dati per acquisiti oggi sono messi in discussione e le relazioni umane decisamente più difficili. Ma se guardiamo allo spirito che anima la nostra Associazione e alla qualità dei servizi che è tuttora in grado di offrire ai nostri cittadini anche durante la pandemia in corso, ritroviamo intatto lo spirito dei suoi fondatori.

Una caratteristica fondamentale della Croce Verde è la convivenza al suo interno di militi e soci di tutte le età. Anche questa è una peculiarità oggi molto rara, considerato quanto il dialogo intergenerazionale sia sempre più difficile.

Sulla base di queste considerazioni il nuovo Consiglio sente il dovere di operare al meglio per difendere i valori fondanti della Croce Verde, apportando gli adeguamenti necessari alle sempre più complesse richieste sia nel campo del soccorso che dell’impegno sociale.

Ritengo infine indispensabile un sentito ringraziamento ai consiglieri uscenti ed in particolare al Presidente Roberto Ercolini per l’impegno profuso durante il loro mandato.

 

Tommaso Drovandi