Emergenze

In caso di malore, incidente o in qualsiasi situazione di pericolo per la salute delle persone.

Mantenere sempre la calma.

CHIAMARE IL 118

Riceverai aiuto solo se fornirai le seguenti informazioni:

  • Dove: Comunica il luogo di intervento, indica il comune, la via e il numero civico;
  • Cosa: Di quale tipo di emergenza si tratta, cosa è successo, cosa vedi;
  • Coscienza della vittima: se la vittima è svenuta o parla, respira in modo adeguato o ne ha difficoltà;
  • Descrizione della scena e dettagli: ad esempio se ci sono persone incastrate, la presenza di un incendio, sostanze chimiche o pericolose, edifici pericolanti, altri elementi pericolosi;
  • Identificazione: identificati, di chi sei e perché chiami;
  • Recapito telefonico: lascia sempre un numero di telefono a cui possiamo contattarti.

Il medico o l’infermiere che ti rispondono ti daranno le istruzioni da eseguire in attesa dell’arrivo dei soccorsi.

Le emergenze sanitarie sono gli interventi espletati nei confronti di malati e infortunati in situazioni di urgenza o di emergenza medica ed eventuale trasporto in ospedale. In particolare sono considerati interventi di soccorso quelli effettuati a favore di soggetti che siano stati coinvolti in incidenti di qualsiasi natura o colpiti da malori improvvisi o che presentino, comunque, condizioni di particolare gravità tali da far ritenere opportuna un’assistenza di primo soccorso sia sul luogo dell’evento che durante il trasporto verso il Pronto Soccorso individuato dalla Centrale operativa del Servizio 118.

Alle notizie che fornirai, il 118 attribuisce un codice colore di gravità in base ai protocolli della Centrale Operativa e  invia un mezzo di soccorso. La gravità di intervento si differenzia in:

  1. Codice Verde: Viene usato nel caso in cui il paziente non è in pericolo di vita;
  2. Codice Giallo: Viene usato in quei casi in cui il paziente presenta una condizione di rischio;
  3. Codice Rosso: Indica la massima urgenza. I parametri del paziente sono compromessi.

Esiste anche  il Codice Bianco che viene usato quando non c’è un’emergenza o nei casi in cui il paziente presenta lievi patologie, che dovrebbero essere viste dal medico curante.

Il 118 allerta la Croce Verde Arcola (se di competenza).

L’equipaggio dell’ambulanza riceve l’indirizzo, il nominativo del paziente, un codice e le informazioni personali sullo stato del paziente.

Arrivati sul posto il personale soccorritore procede alla valutazione dell’infortunato e, dopo le manovre di stabilizzazione/primo soccorso ed il caricamento (se ritenuto necessario), comunica con il 118 il quale riassegna un codice o conferma il codice di invio e comunica in quale ospedale trasportare il paziente.

In caso di rosso o giallo, secondo la valutazione del 118, in base alle informazioni ricevute all’atto della telefonata iniziale del chiamante, o secondo le comunicazioni del personale soccorritore del posto, può essere allertata anche l’auto medica Delta (mezzo composto da medico ed infermiere del 118 Spezia Soccorso).

All’arrivo in Pronto Soccorso, l’infermiere del triage rivaluta il paziente, e stabilisce il codice con cui sarà trattato nel reparto.

Nel caso sia necessario un trasporto rapido a grande distanza, o se la località dell’evento è difficilmente accessibile, può essere inviato l’elisoccorso, che trasporta medico, infermiere e un tecnico del verricello (oltre al pilota e al tecnico di volo) e che ovviamente si occuperà di caricare il paziente e trasferirlo nell’ospedale più adeguato.