Servizio Civile Nazionale

Il Servizio Civile Nazionale ha come finalità la realizzazione dei princìpi di solidarietà sociale, la promozione della solidarietà e della cooperazione, a livello nazionale ed internazionale, la tutela dei diritti sociali, con particolare attenzione ai servizi alla persona e alla educazione alla pace fra i popoli, la salvaguardia e la tutela del patrimonio della Nazione, il contributo alla formazione civica, sociale, culturale e professionale dei giovani mediante attività svolte anche in enti ed amministrazioni operanti all’estero.

Inoltre, il Servizio Civile Nazionale consente agli enti pubblici ed agli enti privati no profit di avvalersi di personale giovane e motivato, che, assicura un servizio continuativo ed efficace in cambio di una minima autonomia economica. L’ente sceglie le figure più adeguate alle proprie attività operative attraverso una selezione tra i profili delle candidature giunte in seguito al bando di concorso.

Le aree di intervento nelle quali è possibile prestare il servizio civile sono riconducibili a:

  • assistenza: assistenza, cura e riabilitazione, reinserimento sociale e prevenzione
  • ambiente e protezione civile: protezione civile, difesa ecologica, tutela ed incremento del patrimonio forestale, salvaguardia e fruizione del patrimonio forestale
  • cultura ed educazione: promozione culturale, educazione, salvaguardia del patrimonio artistico
  • estero: formazione in materia di commercio internazionale, cooperazione decentrata, interventi post conflitti, interventi peacekeeping, cooperazione ai sensi della Legge 49/1987

IL SERVIZIO CIVILE IN CROCE VERDE

Hai tra i 18 e i 28 anni e senti l’esigenza di metterti in gioco, di fare un’esperienza che ti permetta di crescere e nel contempo di essere utile agli altri? Hai terminato il tuo percorso di studi e non hai ancora deciso che direzione dare alla tua vita? O magari hai sentito parlare della Croce Verde e desideri conoscere questa Associazione più da vicino?

MAI PENSATO AL SERVIZIO CIVILE?

La Croce Verde offre a chi lo desideri l’opportunità di diventare protagonista della vita associativa in modo diverso rispetto al “semplice” volontario o al dipendente vero e proprio. La figuradel Volontario in Servizio Civile, infatti, rappresenta il tramite perfetto tra queste due realtà all’apparenza inconciliabili.

Si presta Servizio per dodici mesi durante i quali il giovane, secondo le specifiche del Progetto a cui ha accettato di aderire, verrà impiegato all’interno della sede a diretto contatto con donatori, dipendenti e gli altri volontari. Per ogni mese di Servizio effettuato riceverà un rimborso spese di 433,80 €; i costi della formazione, così come quelli di eventuali altre trasferte, sono a carico dell’Ente. Il Volontario ha diritto a:

  • Copertura assicurativa in caso di infortunio in Servizio e durante il tragitto compiuto per recarsi da casa alla Sede e viceversa;

  • 20 giorni di permesso retribuito;

  • Giornate di permesso straordinario in circostanze quali la donazione di sangue, l’esercizio del diritto di voto e la comparizione in tribunale;

  • 15 giorni retribuiti di malattia. Dal 16° al 30° giorno di malattia al Volontario verrà decurtata dal rimborso mensile la somma corrispondente alle giornate di malattia; dopo il 30° giorno si è automaticamente esclusi dal Servizio, con l’opportunità di ripresentarsi per il bando successivo nel caso l’interruzione sia avvenuta a meno di sei mesi dall’avvio del Servizio.

Il Progetto consta di 1440 ore da distribuire nel corso dell’anno a seconda delle esigenze del Volontario e della Sede. E’ possibile, quindi, adottare varie combinazioni di orari senza dover rinunciare allo studio e ai propri impegni personali.